Bambini e paura del dentista

Home / News / Bambini e paura del dentista

È la prima volta che il piccolo deve andare dal dentista? Che sia per un dentino che si sta cariando, che sia per un semplice controllo o per un dente che si è rotto ecco cosa bisogna fare per tranquillizzare il bambino alla sua prima visita e a quelle successive.

La paura del dentista è un problema comune, ma che può essere evitato preparando il piccolo nel modo migliore. È qualcosa che si può evitare con il giusto atteggiamento. Diversi piccoli gesti possono rendere la visita (che spesso non piace neppure a noi grandi) un momento di gioco per il bambino. Ma come?

Ecco alcuni semplici e veloci consigli su come comportarsi per fare in modo che l’appuntamento dal dentista sia preso come un gioco e che il bimbo non lo viva come un trauma:
1 • Mai dire al bambino “fai il bravo” o “comportati bene”. Si dà un’aspettativa sbagliata al bambino: che cosa dovrebbe mai succedere dal dentista per comportarsi bene?

2 • Preparare il piccolo all’appuntamento come se fosse qualcosa di giocoso e di assolutamente normale, senza enfatizzarlo troppo.

3 • Vestire il bambino con gli abiti che piacciono di più a lui o a lei; nella sua testa assocerà il dentista ad un posto piacevole in cui andare.

4 • Dargli dei regalini. Questo vale sia per i genitori che per i dentisti. Il genitore potrebbe promettere anche un gelato o una tavoletta di cioccolato dopo la visita. Invece il dentista, una volta finita la visita, regalerà al piccolo paziente uno spazzolino, un dentifricio o un palloncino per gratificare il bambino.

5 • Portarlo il prima possibile dal dentista. Per i bambini che vanno alla scuola materna si consiglia di fare la prima visita intorno ai tre anni. Per quelli che vanno al nido, anche un pò prima, dai due anni e mezzo.

6 • Portare il bambino dal dentista quando non presenta ancora dolore, quindi prima che si formino carie.

7 • Evitare di dire alcune parole negative durante la visita come “dolore, paura, male”. E se il piccolo deve essere sottoposto a cure, sostituire termini come trapano, ago, siringa con espressioni simili ma meno traumatiche (anestetici = goccine magiche; trapano = spazzolino elettrico)

8 • Non farsi vedere in ansia e non accompagnare il bimbo “in coppia”. Penserà: “Perchè sia mamma che papà devono portarmi? Sarà grave?”

9 • Informare il bambino della visita solo qualche giorno prima e senza dare troppa importanza all’evento.

10 • Affidarsi a uno specialista. Così come quando il bambino è malato ci si chiede se bisogna portare il piccolo da un medico di medicina generale o da un pediatra, lo stesso vale per i dentisti: ci sono dentisti generici e dentisti specializzati proprio per bambini, che hanno un atteggiamento ed una preparazione più adatta per seguire al meglio la bocca dei piccoli pazienti.

Prenota una visita per il tuo bambino, nel nostro Studio si sentirà sicuramente a suo agio!

Related Posts
alimentazioneimplantologia